Finalità e compiti

La Chiesa italiana, pur ribadendo il valore insostituibile della comunicazione interpersonale sia per l’evangelizzazione che per la crescita umana, è consapevole del ruolo sempre più decisivo che assumono i media, e pertanto promuove una pastorale organica della comunicazione sociale.

Occorre oggi una pastorale che, in dialogo con la cultura dei media, sappia tratteggiare un percorso di educazione alla comunicazione, con un atteggiamento attivo nei confronti dei media stessi e con la conoscenza dei linguaggi propri di questo tempo. Un progetto che sappia mettere insieme il linguaggio della fede con la struttura linguistica dell’uomo, sempre più diversificata e multimediale, e pur sempre desiderosa di una comunicazione di senso per la sua esistenza.

Questi sono gli obiettivi dell’Ufficio:

  • La sensibilizzazione e la educazione della comunità cristiana, in particolare degli operatori pastorali (sacerdoti, genitori, educatori, ecc.) e degli ambiti specifici della pastorale (catechesi, liturgia, carità , ecc.), al linguaggio dei media, perché siano in grado di svolgere un discernimento sapiente ed una adeguata traduzione del messaggio del vangelo.
  • L’educazione ad una fruizione intelligente e responsabile dei media, rivolta in particolare ai giovani e alle famiglie.
  • La formazione in ambito ecclesiale di operatori della comunicazione in grado di comprendere la dinamica della rivelazione divina e della vita della chiesa, e di tradurla in maniera adeguata nei linguaggi della comunicazione di massa.
  • Il raccordo e la sinergia tra quanti già operano nella chiesa locale nei vari ambiti delle comunicazioni sociali, cercando di mettere a disposizione di tutti le competenze ed il patrimonio culturale già acquisito.
  • L’incontro con i professionisti della comunicazione socialeperché sappiano comprendere e comunicare la vita della comunità cristiana e operare responsabilmente nel più vasto ambito della vita civile in favore della dignità delL’uomo e del bene comune.

Per tali scopi sono di grande interesse tutti quei luoghi e quegli strumenti della comunicazione sociale già in possesso della comunità cristiana o da acquisire (giornale diocesano, sale della comunità , sito internet, ecc.), atti a favorire la sensibilizzazione e la crescita culturale della comunità stessa.

CGS MARCHE APS E CGS DORICO APS ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

I responsabili regionali CGS del Progetto “Sentieri di Cinema” guideranno i lavori del Laboratorio Nazionale Venezia Cinema CGS e della Giuria del Premio Lanterna Magica 2021

SCHERMI & SCHERMI

FILM DELLA SETTIMANA

TUTORIAL WECA